Una signora va dal dottore: Scusi dottore

0
319

Una signora va dal dottore: “Scusi dottore, mio marito non mi basta più”. “Ma perché lo dice a me? Se proprio non resiste si faccia un amante”. “Ma veramente ce l’avrei già, ma non mi basta più”. “Ma cosa le devo dire, se ne faccia due, o tre”. “Ma sì, ne ho già, ma non bastano mai… “. “Ma lei è malata!”. “Bravo dottore, lo metta per iscritto, che mio marito dice che sono una poco di buono!”.


Una signora sta andando in bici, e si accorge che ha una ruota sgonfia. Allora va da un biciclettaio e gli dice: “Buongiorno, avrei bisogno di una pompa!”. “Signora, lei confonde i ruoli!”


Caffé-Biliardo. Un tale entra e chiede: “Mi dia un caffé e un biliardo”. “Guardi che c’è un equivoco!”. “Va bene, mi dia anche quello!”.


Esami di anatomia patologica all’università. Il cadavere si presenta steso su un piano di marmo. Il docente allo studente: “Lei esamini questo cadavere e mi dica di che è morto”. Dopo un accurato esame lo studente dice: “Per me è morto di paralisi”. “Vada a posto; non ha capito niente.Venga il prossimo.

Lei controlli e mi dica di che è morto quest’uomo”. Dopo averlo girato e rigirato il secondo studente dice: “Per me quest’uomo è morto di fame”. “E da cosa lo ha capito?”. “Aveva le ragnatele al sedere”.