Massive Attack riduce le emissioni di carbonio dai concerti dal vivo

0
117

I numeri meritano di essere ripetuti: l’obiettivo dell’Accordo di Parigi di raggiungere un aumento della temperatura globale di 1,5°C, implica che le emissioni annuali di anidride carbonica debbano essere dimezzate nei prossimi 9 anni. E ciò richiede un approccio coordinato, cooperativo e basato sui dati da parte di ciascun settore.

Nel 2019, la band britannica Massive Attack ha commissionato al Tyndall Center for Climate Change Research, un piano per ridurre le emissioni di carbonio associate ai tour di musica dal vivo.

Il gruppo Massive Attack ha fornito i dati dei propri tour, che sono stati esaminati da ricercatori che in seguito hanno sviluppato una tabella di marcia per l’industria musicale. Il rapporto e la tabella di marcia sono già stati pubblicati e sono disponibili gratuitamente per uso pubblico.

“Come risposta immediata a questa esplorazione sostanziale, abbiamo progettato 6 principali moduli di riduzione delle emissioni per il nostro tour del 2022, per testare l’implementazione, modellare su aspetti interattivi pratici e trasferibili, e quindi riunire tutto l’apprendimento del progetto in un la principale banca britannica di test, per proliferare il cambiamento”, afferma la band nel comunicato di presentazione del progetto.

Siamo anche entusiasti di lavorare con Dale Vince ed Ecotricity per progettare partnership di convergenza su misura con una varietà di luoghi e palchi musicali in modo da poter creare una capacità di energia rinnovabile molto maggiore per la rete del Regno Unito, aiutare il personale dell’evento a gestire e costruire sostenibile operazioni e di introdurre opzioni di cibo vegano nella parte anteriore e posteriore degli eventi “, ha aggiunto la dichiarazione.

Le raccomandazioni includono l’eliminazione graduale dei generatori diesel ai festival, l’eliminazione dell’uso di jet privati, la promozione dei viaggi con mezzi pubblici o veicoli elettrici e la collaborazione con le autorità locali e i fornitori di trasporti per aumentare le opzioni di trasporto pubblico per il pubblico una volta terminati gli spettacoli.

massive attack riduce le emissioni di carbonio dai concerti
massive attack riduce le emissioni di carbonio dai concerti

Speriamo che la roadmap di Tyndall sia il punto di partenza per l’industria musicale per sfruttare le numerose opportunità di cambiamento fornite dagli autori del rapporto e che la musica dal vivo possa aprire la strada alla decarbonizzazione del mondo continua il comunicato.

“Non possiamo negoziare con un codice rosso per l’umanità. Dobbiamo smettere di riscaldare il nostro pianeta”, conclude la band.

Frasi divertenti

Vi sono soltanto due giorni indimenticabili nel matrimonio: il primo e l’ultimo.